venerdì 8 febbraio 2013

Sottaceto e i tre pisellini.

Al galoppo del suo destriero, nelle vaste praterie del borgo di Piedecurato, vagava errante il cavalier Sottaceto, amato da vecchi, donne e bambini, anche se lui preferiva le donne. 
Sottaceto era un bell’uomo ma non voleva che la gente glielo facesse notare poiché era molto permaloso e per questo genere di critiche andava su tutte le furie.
Un dì il suo cavallo gli disse: “Ma con questa bella giornata, perché non ce ne andiamo al fiume a fare una scampagnata? Eh?” 
Sottaceto disse: “Almeno portiamoci qualcosa da mangiare!” 
Così il cavaliere comprò dal vecchio Magistretti tre pisellini grossi e maturi. 
Il cavallo vide la scena e gli disse: “Ma non era meglio fare un aperitivo?” 
Sottaceto, verde di rabbia, scese dal suo destriero, lo guardò fisso negli occhi e il cavallo non poté fare altro che ammalarsi gravemente e morire.

2 commenti:

  1. Hahaahah! Oddio, adesso sono pronto a leggermi tutte le altre! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. nuoce gravemente alla salute, marco. stai attento.

      Elimina

Translate